POLO SOCIALE di MANTOVA
CRAL per
Welfare & Cultura        
              Conciliazione Vita-Lavoro & Tempo Libero     
 
                  

        
 
  Login   Registrazione  
 
 
 
Home
 
 
 
Associazione
 
 
 
Convenzioni
 
 
 
Redazione
 
 
 
Attività
 
 
 
Foto Gallery
 
 
 
Bacheca
 
 
 
Contatti
 
 
 
Community
 
 
 
Link Utili
 
 
 
 RedazioneAmbiente     luglio 8, 2020  

Questo sito usa i cookies per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Navigando su questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più consulta il trattamento dei dati personali e l'informativa sui cookies 

(c) Tutti i testi e i contenuti non possono essere riprodotti e/o copiati/pubblicati se non dietro autorizzazione scritta e citando sempre la fonte e l'autore
        

 
Redazione - Ambiente
E' VERO CHE L'OLIO DI PALMA E' CANCEROGENO E DANNOSO PER L'AMBIENTE? by admin
E' VERO CHE L'OLIO DI PALMA E' CANCEROGENO E DANNOSO PER L'AMBIENTE?

La storia dell'olio di palma è un buon esempio di quanto sia complesso valutare se un alimento è salutare o meno quando si considera l'insieme dei fattori in gioco e non solo un aspetto. L'olio di palma non è il grasso più salubre che esista, ma nemmeno il peggiore: prima di bandirlo bisogna verificare con che cosa lo si sostituirebbe. Molti prodotti che mostrano sulla confezione la scritta "senza olio di palma" contengono olio di cocco o burro di cacao, che sono altrettanto nocivi di quello di palma per altri aspetti della salute che non sono legati direttamente allo sviluppo di tumori. Infine, nel caso dell'olio di palma, bisogna considerare anche l'impatto sull'ambiente e la sostenibilità di questa coltura, confrontata con la sostenibilità delle colture alternative: anche il cocco e il cacao sono considerati a rischio perché per coltivarli le popolazioni locali abbandonano altre produzioni più utili all'alimentazione o più ecologiche.

GOOGLE EARTH E FAO: LA TECNOLOGIA GEO-SPAZIALE PER LA GESTIONE DELL'AMBIENTE by admin
GOOGLE EARTH E FAO: LA TECNOLOGIA GEO-SPAZIALE PER LA GESTIONE DELL'AMBIENTE
La FAO e Google stanno collaborando per far sì che i dati satellitari ad alta risoluzione diventino uno strumento quotidiano nella gestione delle risorse naturali del mondo, in uno sforzo congiunto che sta cambiando il modo in cui il mondo si muove verso il traguardo dello sviluppo sostenibile. Grazie all'uso di satelliti artificiali, la collaborazione permette già ai responsabili delle risorse e ai ricercatori di molti paesi,  di avere a disposizione dati sul cambiamento di utilizzo del terreno a livello di singoli appezzamenti. 
RECUPERO DEL FOSFORO DA DISCARICHE ED ALLEVAMENTI ZOOTECNICI by admin
RECUPERO DEL FOSFORO DA DISCARICHE ED ALLEVAMENTI ZOOTECNICI

Per il recupero del fosforo si sta rivolgendo l’attenzione alle acque reflue e ai residui degli allevamenti zootecnici.

LE PALLINE DI PLASTICA CHE PROTEGGONO L’ACQUA CALIFORNIANA by admin
LE PALLINE DI PLASTICA CHE PROTEGGONO L’ACQUA CALIFORNIANA
Al cospetto della stampa, della TV, degli assessori della sua giunta e degli ufficiali del LADPW (Los Angeles Department of Water and Power) l’orgoglioso e sorridente sindaco della seconda città più grande degli Stati Uniti, Eric Garcetti, ha rovesciato un sacco di plastica in prossimità di un’irta discesa in cemento. Assieme a lui dozzine di persone, in parte dipendenti dell’azienda che ha ricevuto l’appalto, in parte fortunati invitati all’improbabile evento, hanno fatto la stessa cosa a partire da un punto diverso, causando lo scroscio impressionante di ben 20.000 “shade balls” (palle nere) impegnate nella più gloriosa rotolata della loro vita passata e presente, verso il bacino del Silver Lake Reservoir, ricolmo di 3,010,000 metri cubi d’acqua potabile.
LA FAO E LA NORVEGIA AIUTANO I PAESI IN VIA DI SVILUPPO A MONITORARE LE FORESTE by admin
LA FAO E LA NORVEGIA AIUTANO I PAESI IN VIA DI SVILUPPO A MONITORARE LE FORESTE La Norvegia e la FAO hanno firmato un accordo di collaborazione per 4.5 milioni di dollari che ha lo scopo di migliorare la capacità dei paesi in via di sviluppo di monitorare le proprie risorse forestali e i cambiamenti da apportare all'area.
RICICLO DEI RIFIUTI LE RICADUTE PER OCCUPAZIONE E NON PROFIT by admin
RICICLO DEI RIFIUTI LE RICADUTE PER OCCUPAZIONE E NON PROFIT

Conai ha presentato agli Stati Generali della Green Economy di Rimini lo studio “Ricadute occupazionali ed economiche nello sviluppo della filiera del riciclo dei rifiuti urbani”, secondo cui, entro il 2020, il settore del recupero e rigenerazione dei rifiuti potrebbe creare 90mila nuovi posti di lavoro in Italia. Un risultato raggiungibile centrando gli obiettivi comunitari, che fissano al 50% il riciclo dei rifiuti urbani.


IL RICICLO DEL VETRO IN EUROPA È IN AUMENTO E L’ITALIA È TRA I PAESI PIÙ VIRTUOSI by admin
IL RICICLO DEL VETRO IN EUROPA È IN AUMENTO E L’ITALIA È TRA I PAESI PIÙ VIRTUOSI

Il riciclo del vetro in Europa è in aumento. Nel 2012 i tassi medi di riciclo del vetro nell'Unione Europea hanno superato la soglia del 70% e l'Italia si posiziona al di sopra di questa media (con un tasso di riciclo effettivo del 70,9% e un tasso di raccolta, per il riciclo, del 76%). Questo quanto emerge dagli ultimi dati del settore pubblicati da FEVE, la Federazione europea dei produttori di contenitori di vetro, con un anticipo rispetto alla Commissione Europea che li renderà noti a fine 2014. Nel 2012 quindi oltre 25 miliardi di bottiglie e vasi sono stati raccolti in tutta l'Unione Europea per produrre nuove bottiglie.


SVELATO IL ‘PAPER PATH’ PER LA SOSTENIBILITÀ E LA RESPONSABILITÀ SOCIALE by admin
SVELATO IL ‘PAPER PATH’ PER LA SOSTENIBILITÀ E LA RESPONSABILITÀ SOCIALE
A partire dal 17 giugno di quest'anno, oltre 100 gruppi della società civile tra cui WWF promuoveranno una Visione globale per la Carta che affronta il cambiamento climatico, i diritti umani, e nuove aspettative per la trasparenza corporativa. La visione é il risultato di oltre un anno di consultazioni sotto l’egida della Environmental Paper Network.
IL DECRETO "ECOBONUS": RIQUALIFICARE PER RISPARMIARE ENERGIA E RISORSE by admin
IL DECRETO "ECOBONUS": RIQUALIFICARE PER RISPARMIARE ENERGIA E RISORSE

Fino al 31 dicembre 2013 è possibile continuare a usufruire di alcune agevolazioni fiscali introdotte o prorogate dal “Decreto ecobonus” (decreto legge 63/2013 convertito dalla legge n. 90 /2013 ). Per poter ottenere la detrazione, si devono indicare le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Unico persone fisiche). Diamo qualche indicazione e i riferimenti per ulteriori approfondimenti sull'argomento della riqualificazione energetica degli edifici e le agevolazioni fiscali ad essa collegate.

L’ITALIA E L’ETNA IL VULCANO DICHIARATO DALL’UNESCO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ by admin
L’ITALIA E L’ETNA IL VULCANO DICHIARATO DALL’UNESCO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ
L’Etna, il vulcano attivo più alto d'Europa, sarà proclamato patrimonio dell'Unesco in occasione della 37° sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale, che si terrà in giugno a Phnom Penh, in Cambogia, alla presenza dei rappresentanti di oltre 180 Paesi. Lo ha reso noto, di recente, il ministero degli Affari Esteri. Un risultato importante che riconosce l'unicità del patrimonio naturale italiano, il valore delle politiche nazionali di conservazione del Parco dell’Etna e il lavoro svolto negli ultimi anni dal ministero dell'Ambiente, che ne ha patrocinato la candidatura nel gennaio 2012. All'interno anche in English Version.
Pagina 1 di 3Primo   Precedente   [1]  2  3  Prossimo   Ultima   
 
 Copyright 2011 WebNet.Vinet.IT   Termini di Utilizzo  Privacy